Dai programmi ai soggetti

Di Alfredo Reichlin Mercoledì 16 Marzo 2011 20:12 Stampa

Quanto accaduto in Italia e in Nord Africa nelle scorse settimane ci spinge a chiederci – afferma Alfredo Reichlin nella nota introduttiva ai lavori del nuovo Comitato di Indirizzo di Italianieuropei – se stiamo assistendo alla nascita di nuove soggettività politiche e culturali, donne e giovani soprattutto, sulle quali possa far leva un riformismo che voglia porsi all’altezza degli eventi cui sta assistendo. Servono nuove idee, che aiutino a superare la mera analisi autoflagellante delle ragioni della crisi della sinistra per rispondere invece alla nuova esigenza costitutiva del genere umano in formazione, l’esigenza di un nuovo “noi”.

ie Online

di Fabio Atzeni e Sally Stoppa Libia, tra desideri e rischi per l’Italia
Malgrado gli sforzi per riconciliare le tante anime delle fazioni in gioco in Libia la strada per la formazione di…
di Giovanni Bastianelli Le sfide del digitale in ambito turistico
Quello turistico è stato tra i primi settori a recepire positivamente l’influenza e l’utilità della rete. Quali tendenze, applicazioni e…
di Romeo Orlandi Cina e Taiwan a Singapore. L’unità nella diaspora
La stretta di mano tra il presidente cinese Xi Jin Ping e quello di Taiwan Ma Ying-jeou segna una svolta…

le Pubblicazioni


copertina_4_2017_small

Del numero 4/2017 sono
disponibili integralmente
gli articoli di:

Peppino Caldarola
Rosa Fioravante,
Marco Omizzolo,
Maurizio de Giovanni,
Alessandro De Angelis,
Domenico Cerabona,
Mario Del Pero.

ie_ipad_kindle2
ipad2_grande_sito
Leggi Italianieuropei anche sul tuo tablet. Scarica dall’Apple Store l’app per iPad o acquista su Amazon un numero in formato ebook per Kindle, pc e altri tablet. | Leggi tutto