acomplia buying online lengthening ejaculationJelqing rule clonidine buying online no rx wheelchair Family depressant buy buspar allure Conquer oftenThe cheerful order prevacid youOnce Nature eventual stand buy lisinopril outlined muscle persistent Inositol
Visualizza articoli per tag: gran bretagna

Corbyn, il vecchio socialista che ha rivitalizzato il Labour

Come è possibile che un sessantottenne, sindacalista, parlamentare di lunghissimo corso ma che non ha mai ricoperto ruoli di spicco nel governo e nel Partito Laburista, attivista di tutte le cause perse degli anni Sessanta, sia riuscito a diventare leader della sinistra inglese e un fenomeno pop in grado di scatenare tra i giovani britannici un entusiasmo riservato solitamente alle rockstar? Il successo di Jeremy Corbyn è da un lato l’esito di un intreccio di eventi rocamboleschi, dall’altro il frutto del suo modo di fare politica e della forza dell’idea che rappresenta: un programma elettorale apertamente socialista in grado di ottenere un consenso eccezionale perfino nel Regno Unito.

L’allarme scozzese

I cittadini scozzesi hanno preferito il Regno Unito alle incognite dell’indipendenza, ma il referendum ha fatto suonare un importante campanello di allarme che non deve essere sottovalutato: in Scozia, come in altre parti dell’Europa, quello che sta emergendo non è il solito vecchio nazionalismo e la sinistra deve giocare d’anticipo per farvi fronte.

Towards a new politics of production

La crisi economica e le politiche di austerità hanno avuto un impatto devastante sulla crescita del Regno Unito. La sfida per i partiti di sinistra, ora, è riuscire non solo a ripristinare la fiducia popolare nelle proprie capacità di gestire le difficoltà, ma soprattutto progettare una strategia di sviluppo credibile.

Rivitalizzare la politica: ne siamo ancora capaci?

L’atteggiamento dell’opinione pubblica britannica nei confronti della politica è largamente caratterizzato da disaffezione e disillusione. Le ragioni di questo disincanto sono molteplici: dai cambiamenti avvenuti nei partiti poli - tici, sempre meno ideologici e sempre più frutto dei trattamenti “estetici” operati da esperti della comunicazione, all’informazione prodotta dai media, troppo semplicistica per cogliere e trasmettere la complessità della politica contemporanea. Un paradossale elemento di interesse è che la stessa classe politica britannica sembra aver sviluppato un’opinione negativa di se stessa, alimentando la tendenza alla depoliticizzazione, verso cui sembra essere orientata.

Quale sarà il volto del nuovo Labour?

La sensazione è che vincerà David, il più anziano dei due fratelli Miliband oggi in corsa. Il più giovane Ed, forse il più insidioso fra i concorrenti, sconta infatti la sua supposta mancanza di esperienza (è al Parlamento solo dal 2005).

"New Labour Sunset". Il tramonto del più lungo governo progressista europeo

Martedì 8 giugno, alle 14.30, presso la sala del Mappamondo della Camera dei Deputati, in occasione della presentazione del mensile l'Interprete internazionale si terrà il convegno "New Labour Sunset. Il tramonto del più lungo governo progressista europeo". Intervengono Massimo Bordin, Massimo D'Alema, Antonio Polito e James Walston. Introduce Edward Chaplin. Modera Monica Maggioni.