Per una crescita economica internazionale più equilibrata

Di Luca Einaudi Martedì 22 Novembre 2011 18:15 Stampa
Per una crescita economica internazionale più equilibrata Illustrazione di Emanuele Ragnisco

Per fronteggiare la crisi economico-finanziaria, i paesi del G8 e del G20 hanno tentato la strada della cooperazione internazionale, con esiti inizialmente buoni ma poi ridimensionati: l’economia è ripartita, ma gli squilibri globali si sono attenuati solo temporaneamente. È necessario perseguire una crescita duratura, sostenibile e soprattutto bilanciata; solo così la crisi potrà dirsi superata.

La rivista è disponibile nelle edicole e nelle librerie delle principali città, oppure è possibile sottoscrivere un abbonamento, qui tutte le informazioni.

Acquista la rivista

Abbonati alla rivista

Su iPad e Kindle